PAC 2000A ed ENPA insieme contro l'abbandono degli animali

03 ottobre 2011

Si è conclusa con ottimi risultati la campagna "Aiutiamoli a rimanere in buone mani" promossa da ENPA in collaborazione con PAC 2000A.

PAC 2000A CONAD ED ENPA INSIEME CONTRO L’ABBANDONO DEGLI ANIMALI
Venti milioni di volantini per la campagna di sensibilizzazione contro il randagismo

Perugia, - Consigli per adozioni, sterilizzazioni e chip identificativi: tutto questo in “Aiutiamoli a rimanere in buone mani”, la campagna di sensibilizzazione contro il randagismo promossa dall’Ente protezione animali in collaborazione con Pac 2000A Conad. Da aprile fino ad agosto, infatti, in tutti i volantini promozionali distribuiti dall’azienda nelle regioni in cui sono presenti i suoi punti vendita (Umbria, Lazio, Campania e Calabria) è stata inserita la pubblicità della campagna per sensibilizzare sul problema dell’abbandono degli animali.
“Circa 20 milioni di copie – conferma il direttore marketing di Pac 2000A Conad, Claudio Sonaglia – con cui abbiamo voluto fornire il nostro contributo per prevenire questo fenomeno, soprattutto estivo, e per sensibilizzare e informare i nostri clienti su questa problematica. Un’operazione non commerciale ma totalmente volta al sociale”.
All’interno dei volantini, nelle pagine dedicate alle offerte commerciali sui prodotti per animali, allora, i consigli e le azioni per contribuire a debellare il randagismo: dall’inserimento dei chip identificativi per ritrovare gli animali smarriti, alle sterilizzazioni per evitare cucciolate indesiderate difficili da gestire, fino ai contatti con le sezioni Enpa più vicine.
“Dopo cinque mesi di campagna – spiega Paola Tintori, responsabile della sezione Enpa di Perugia e consigliere nazionale dell’Ente protezione animali – possiamo dire di aver ottenuto buoni risultati. Il riscontro positivo si è potuto vedere in tutte le realtà con numerose telefonate per informazioni sul rapporto con il proprio cane, su come portarlo in vacanza, su dove lasciarlo in caso di problemi personali. Ma anche sul ritrovamento e l’adozione di cani e gatti. La campagna è stata così capillare e puntuale che addirittura nelle sezioni di Roma, Napoli e Crotone, meno organizzate e meno provviste di punti di ricovero per animali, hanno avuto qualche disagio a soddisfare tutte le richieste dei cittadini”. “Il messaggio è stato sicuramente ben veicolato – conclude Tintori - e i cittadini hanno apprezzato la sensibilità dimostrata da Conad, che tra l’altro aiuta la sezione perugina fornendoci scatolette e cibo per i gatti che ospitiamo, 185 solo dall’inizio dell’anno”.