Partita del Jazz per la Solidarietà

03 luglio 2013

La Nazionale Italiana Cantanti e la Nazionale Italiana Jazzisti si sfideranno il 5 luglio allo stadio Renato Curi di Perugia nella Partita del jazz per la solidarietà, finalizzata a sostenere la realizzazione di alcuni spazi di degenza per la rianimazione pediatrica nell’Azienda ospedaliera del capoluogo umbro.

In campo per i piccoli ammalati

Una vittoria del cuore

 

La Nazionale Italiana Cantanti e la Nazionale Italiana Jazzisti si sfideranno il 5 luglio allo stadio Renato Curi di Perugia nella Partita del jazz per la solidarietà, finalizzata a sostenere la realizzazione di alcuni spazi di degenza per la rianimazione pediatrica nell’Azienda ospedaliera del capoluogo umbro.

Perugia, 3 luglio 2013 – Sarà una vigilia all’insegna della solidarietà quella che allo stadio Renato Curi di Perugia aprirà Umbria Jazz, uno dei più importanti eventi musicali a livello italiano e internazionale. Venerdì 5 luglio alle ore 18 nella Partita del jazz per la solidarietà scenderanno in campo la Nazionale Italiana Cantanti, ormai storico partner di Conad quando si tratta di aiutare chi ha bisogno, e la Nazionale Italiana Jazzisti allenata dal tecnico del Modena calcio Walter Alfredo Novellino. Il ricavato della vendita dei biglietti – disponibili in tutte le filiali UniCredit dell’Umbria, alla biglietteria ufficiale di Umbria Jazz al Centro Servizi Camerali Galeazzo Alessi di via Mazzini 9 a Perugia e da giovedì 4 luglio anche alla biglietteria dello Stadio Renato Curi – sarà destinato alla realizzazione di spazi da destinare alla rianimazione pediatrica nell’Azienda ospedaliera di Perugia.

L’iniziativa è promossa da Conad e Fondazione Umbria Jazz con il patrocinio della Regione Umbria, Provincia di Perugia, Comune di Perugia, Azienda ospedaliera di Perugia con il sostegno di Unicredit, Figc Umbria, Perugia Calcio, oltre alle associazioni onlus coinvolte Aulci, Comitato Chianelli, Admo, Adisco, Comitato Nicola Bagnetti, Abio Perugia, Vip Perugia, Circolo dipendenti sanità Perugia e ai media partner Radio Subasio e Corriere dell’Umbria.

“La partita del jazz per la solidarietà” che avrà una madrina di eccezione nell'attrice perugina Isabelle Adriani vedrà in campo per la Nazionale Italiana Cantanti, tra gli altri, artisti come Luca Barbarossa, Alessandro Casillo, Antonio Maggio (vincitore dell'ultimo Festival di Sanremo sezione giovani), Neri Marcorè, Marco Masini, un rappresentante dei Modena City Ramblers, Renzo Rubino, Enrico Ruggeri, Sonohra, Paolo Vallesi, Andrea Rivera, Alessandro Mannarino, Matteo Becucci, Davide Mogavero e Paolo Conticini. Per la Nazionale Italiana Jazzisti, creata per l'occasione, saranno presenti, tra gli altri, Fabrizio Bosso, Funkoff, Roberto Gatto, Javier Girotto, Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra ai quali si aggiungeranno, per dare un contributo, anche i pallavolisti Giacomo Sintini, Andrea Sartoretti, Damiano Pippi ed il presidente del Perugia Calcio Massimiliano Santopadre.

Le malattie acute del bambino rappresentano una quota importante dei ricoveri ospedalieri. Il potenziamento dei servizi sul territorio, l’adeguata integrazione con la struttura ospedaliera, la possibilità di un’attività assistenziale 24 ore su 24 hanno l’obiettivo di evitare i trasferimenti in altre strutture ad alto costo con il conseguente allontanamento del neonato dalla mamma, così come di migliorare la qualità dell’assistenza e delle cure.

Conservando il biglietto e presentandolo alla cassa dei punti di vendita di Conad presenti in Umbria, si avrà diritto ad uno sconto su una spesa minima di 50 euro pari al costo del biglietto stesso (10 euro).

Lo sport si conferma un potente mezzo di aggregazione sociale, capace di educare alla convivenza civile e contribuire a promuovere modelli solidali di comportamento. I valori sono i medesimi del sistema Conad, che con i soci imprenditori è da anni impegnato sul fronte solidale, assicurando il proprio supporto a tante associazioni presenti suiterritori, sostenendo eventi e manifestazioni che promuovono i sani principi dello sport, ma, soprattutto, portano un aiuto concreto a chi ha più bisogno.

“Un bel modo per stare assieme, crescere e fare della solidarietà un’ulteriore occasione di condivisione di cui è doveroso ringraziare tutti coloro che sono impegnati a fornire un aiuto a chi si trova in difficoltà e che vedrà la presenza costante di Conad, dei soci imprenditori e dei clienti”, sottolinea il direttore generale di PAC 2000A Conad Danilo Toppetti. “L’auspicio è che questa partita in nome della solidarietà si riveli il miglior messaggio per attirare l’attenzione di tante persone e sensibilizzarle su un tema importante qual è la rianimazione dei piccoli pazienti”.

“Il nostro è un impegno costante, quotidiano, in aiuto di chi ha bisogno, senza distinzioni di sorta né di limiti di età”, osserva il direttore generale di ConadFrancesco Pugliese“Occorre una grande sensibilità, ma anche capacità di inventarsi sempre nuove occasioni per portare aiuto laddove c’è bisogno. Con un uso del tempo, di energie, di conoscenze da condividere con i nostri clienti e con le comunità in seno alle quali operiamo con i nostri soci. Uno sforzo di tanti, che, pur in un contesto che cambia, produce sempre grandi risultati”.

“Una partita di calcio nel contesto di una manifestazione musicale come Umbria Jazz: può apparire strano, ma non è così perché sono due eventi popolari, la musica ed il calcio, che suscitano passioni ed entusiasmo”, aggiunge Wladimiro Boccali, sindaco di Perugia. “Naturalmente il tema forte in questo caso è la solidarietà, ed io spero che la risposta del pubblico sarà forte. Ringrazio Conad per aver avuto questa bellissima idea, e certamente il Comune di Perugia farà la sua parte per quanto gli compete”.

"Sport e solidarietà binomio vincente anche in questa occasione” sottolinea Marco Vinicio Guasticchi presidente della provincia di Perugia. “Iniziativa lodevole di grande spessore sociale e concretezza per la città e per il miglioramento delle strutture sanitarie che coniuga la passione per lo sport con la definizione di interventi umanitari che avranno importanti ricadute sulla nostra collettività. La Provincia di Perugia, come sempre, sarà al vostro fianco".