Conad e il risparmio delle famiglie

Interpretare i reali bisogni e le necessità di risparmio delle famiglie e dei nostri clienti è un obiettivo prioritario per noi di Conad.

Crediamo che senza uno sviluppo coeso del territorio in cui operiamo non ci sia vera crescita: per questo comprendere prima di vendere è il principio in base al quale cerchiamo di dare risposta non solo ad un’esigenza di beni materiali delle famiglie, ma anche e soprattutto alle urgenze frutto di una situazione socio-economica più ampia.

In Conad comprendere le esigenze dei nostri clienti significa cercare di dare un concreto sostegno alla spesa di tutti, favorendo l’accesso ai beni primari per comporre una spesa basilare anche per le fasce con reddito più basso o con più difficoltà legate all’inflazione, al caro vita o a situazioni di precarietà.

Ci schieriamo al fianco di tutte quelle famiglie che faticano a far quadrare i conti, proponendo loro un paniere di prodotti fondamentali per la vita quotidiana a prezzi ribassati rispetto alla media di mercato. Abbiamo chiamato l’operazione Bassi e Fissi perché il prezzo proposto non solo è vantaggioso, ma è valido su tutto il territorio nazionale con un’offerta continuativa durante tutto l’anno.

Anche se la ripresa economica riparte, come è successo nel corso del 2017, le diseguaglianze rimangono e molte famiglie restano comunque ai margini, allargando il divario sociale. Anche per questo Conad s’impegna a tutelare il potere d’acquisto delle famiglie, ampliando le referenze presenti nel paniere Bassi e Fissi (425 prodotti a marchio Conad nel 2017) con un risparmio medio garantito del 29% su beni di prima necessità e che compongono una spesa completa.

Permettere ad una famiglia di fare una spesa basilare con un risparmio continuativo è un impegno quotidiano che prendiamo molto sul serio.