La relazione con il cliente

Qualità, prossimità, convenienza, relazioni umane: sono tante le ragioni che nel tempo hanno spinto milioni di consumatori a eleggere Conad a propria insegna di fiducia; fiducia che evidentemente considerano ben riposta, se il numero di clienti aumenta costantemente.

Conad è un marchio familiare alla stragrande maggioranza degli italiani. Anche nel 2018 si conferma il primo brand per notorietà della Gdo. Una fama che non resta sulla carta, ma si traduce in un tasso altissimo di penetrazione nel mercato. Nel 2018 più di 8,5 milioni di famiglie hanno scelto la margherita come brand di riferimento per la spesa quotidiana o le provviste mensili, il 33% della popolazione italiana: un numero che non ha eguali nella grande distribuzione (fonte: Gfk Eurisko Consumer).

In media ogni famiglia ha fatto acquisti in un punto di vendita della catena 44 volte all’anno. Quasi tutte possiedono una carta fedeltà: il numero delle attive ha superato nel 2018 i 7,4 milioni, dato che si riferisce a quelle con almeno una transazione negli ultimi 12 mesi.

Essere vicini alle persone nella vita di tutti i giorni, offrendo un servizio anche a chi si trova in aree isolate e meno popolose, è uno degli elementi che distingue Conad nel panorama della grande distribuzione italiana. Con i 2.300 soci imprenditori, Conad ha dato vita a una rete di punti di vendita presenti in quasi tutte le aree del Paese, dalle grandi città ai piccoli comuni, dalle zone più servite alle aree difficilmente raggiungibili.

Attualmente 515 dei 3.174 negozi dell’insegna (il 16% del totale) si trovano in comuni con meno di 5 mila abitanti. Sono per la maggior parte Conad City (196) e Conad Margherita (175), ma non manca una buona quota di Conad (115). Tra le regioni più interessate il Trentino Alto-Adige e il Piemonte, dove è più alta la concentrazione di comuni prealpini; seguono Calabria e Lazio.

(fonte Annual Report 2018)