Impegno sociale

L’impegno sociale e per il territorio
Essere impresa nella comunità per Conad significa non solo sostenere le economie locali: nel 2018 la cooperativa ha investito complessivamente 1.627.861 euro in iniziative sociali sui propri territori di riferimento – dal recupero delle eccedenze alimentari all’impegno per la scuola, dal sostegno alle attività culturali alla sponsorship di piccole e grandi realtà sportive – partecipando attivamente allo sviluppo del tessuto sociale. Un impegno portato avanti quotidianamente dai soci insieme alla comunità: sempre più spesso, infatti, Conad coinvolge i clienti in iniziative di solidarietà utilizzando lo strumento del cause-related marketing, che permette di raccogliere fondi per una buona causa orientando l’acquisto verso determinati prodotti o proponendo la donazione di punti tramite il catalogo.


Collezionamento e solidarietà

Anche lo scorso anno i clienti Conad hanno potuto offrire il proprio preziosissimo contributo a sostegno di iniziative solidali, donando kit di punti spesa del valore di 5 euro ciascuno attraverso la collection nazionale Mi Premio 2018. A livello nazionale, Conad ha dato la possibilità di sostenere il progetto Accoglienza Famiglia della Lega del Filo d’Oro, associazione impegnata nell’assistenza, educazione, riabilitazione e reinserimento in società delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Nelle regioni in cui opera PAC 2000A la generosità dei clienti ha permesso di donare oltre 67 mila euro, che serviranno all’associazione per costruire appartamenti e spazi comuni dedicati alle famiglie dei bambini all’interno del nuovo Centro Nazionale di Osimo. La nuova struttura offrirà accoglienza alle famiglie dei bambini sordociechi durante tutto il percorso di riabilitazione, dalla prima visita diagnostica ai periodi di trattamento intensivo, in luogo intimo e ospitale dove i piccoli potranno confrontarsi con chi affronta problematiche simili, imparando a gestire le difficoltà. Nei propri territori di riferimento, inoltre, PAC 2000A ha dato ai propri clienti la possibilità di sostenere le iniziative portate avanti dalle associazioni Peter Pan Onlus e Ghismo Onlus, alle quali nel 2018 sono stati donati complessivamente oltre 100 mila euro. Peter Pan Onlus è un’associazione che realizza interventi a favore di bambini e adolescenti
affetti da malattie onco-ematologiche, creando strutture di appoggio che li accolgano insieme ai loro familiari durante il periodo di terapia. L’accoglienza non si esaurisce nell’offrire un alloggio gratuito in un ambiente confortevole, ma si esprime nel ricreare per i piccoli degenti e le loro famiglia un clima di normalità fatto di condivisione, studio, gioco e serenità, che possa aiutare il recupero psicofisico. La Grande Casa di Peter Pan è composta da tre strutture attigue per i piccoli pazienti in cura presso l’Ospedale Bambino Gesù e il Policlinico Umberto I di Roma. La mission dell’associazione Ghismo Onlus, invece, è quella di selezionare, allevare e preparare cani per l’utilità sociale, da donare a persone con disabilità o da impiegare in attività di pet therapy a favore di persone portatrici di problematiche di tipo fisico e psichico. Ghismo svolge la propria attività con il sostegno del Ministero della Salute e il Patrocinio di Regione Umbria, grazie al lavoro sinergico di un’equipe costantemente supportata dalla rete dei partner, tra i quali l’Università degli Studi di Perugia.

Il recupero e la ridistribuzione delle eccedenze
Nonostante le persone in stato di grave deprivazione siano calate nel 2018, ancora un 8,4 per cento della popolazione italiana vive in condizione di povertà assoluta, incapace di far fronte a spese essenziali per il mantenimento di livelli di vita accettabili. Proprio per sostenere le fasce più deboli della popolazione, PAC 2000A ha messo in campo iniziative volte al recupero e alla ridistribuzione delle eccedenze, realizzate in collaborazione con diversi enti no profit – l’Istituto Salesiano, la Comunità di Sant’Egidio, il Banco Alimentare, l’Opera Sant’Anna – ai quali nel 2018 sono stati devoluti beni per un totale di 201.037 euro. Tra i progetti attivati su questo fronte, di particolare interesse è il recupero dei beni invenduti portato avanti nell’ipermercato di Viterbo, che si collega al tema altrettanto rilevante della riduzione degli sprechi, da tempo molto caro a PAC 2000A. L’iniziativa – realizzata in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Viterbo, il Gruppo di ricerca Noise dell’Università degli Studi della Tuscia e altri soggetti istituzionali – nasce dalla volontà di mettere a disposizione delle fasce più deboli della popolazione prodotti perfettamente idonei al consumo, ma non più adatti alla vendita perché sostituiti da prodotti freschi di giornata (come nel caso del pane), perché prossimi alla scadenza o semplicemente danneggiati a livello di packaging. Fondamentale alla riuscita del progetto è l’impegno profuso dai soci e dal personale del punto vendita nella raccolta quotidiana dei beni, che vengono poi
preparati dai volontari dell’associazione Don Alceste Grandori per la mensa Caritas di Viterbo. Nel 2018, grazie al ritiro regolare su 290 giornate – con una media di 61,24 kg di merce ritirata ogni giorno – sono stati distribuiti 17.620 pasti, pari a 179.530 porzioni di cibo, corrispondenti a 21.315 euro di fatturato e a 17,76 tonnellate di prodotti.


L’impegno per la scuola

Tra i progetti sostenuti dal Consorzio a livello nazionale e portati avanti da PAC 2000A nei propri territori di riferimento va menzionato Insieme per la Scuola, iniziativa rivolta alle scuole primarie e secondarie di primo grado. Il progetto – nato per dotare le classi di attrezzature informatiche e multimediali, materiali didattici e tanti altri articoli per l’attività scolastica – ha potuto contare nel 2018 su un investimento a livello nazionale di 3 milioni di euro (iva inclusa) e oltre 25 mila premi consegnati. Nei territori di PAC 2000A si sono iscritte al progetto 3.165 scuole, per un totale di 6.068 premi erogati. Dall’edizione 2014-2015, a Insieme per la Scuola si è affiancato il concorso letterario Scrittori di Classe, volto a promuovere tra i più piccoli la lettura e la scrittura, il lavoro di squadra e la cooperazione. La quarta edizione, per l’anno scolastico 2017-2018, è stata realizzata in collaborazione con otto giornalisti della Gazzetta dello Sport e otto campioni delle discipline sportive più amate da grandi e piccoli, coinvolgendo i ragazzi nella stesura di racconti legati ai valori dell’attività agonistica e della sana competizione. Dopo la fase di iscrizione ed elaborazione dei testi, terminata nel 2017, nel 2018 i racconti vincitori sono stati raccolti in una serie di pubblicazioni disponibili gratuitamente nei punti vendita Conad. I libri distribuiti hanno toccato quota 2,8 milioni sul territorio nazionale, di cui quasi 750 mila sui territori di PAC 2000A.
Lo scorso anno è inoltre partita la quinta edizione del concorso, realizzata in collaborazione con il Wwf per consentire ai ragazzi – attraverso un percorso didattico sviluppato da Editrice La Scuola – di comprendere l’importanza di proteggere e salvaguardare il pianeta. A livello nazionale sono oltre 25 mila le classi che si sono iscritte al concorso, di cui più di 5 mila sui territori di PAC 2000A. Gli 8 racconti migliori– selezionati tra i 6.527 pubblicati – entreranno a far parte della collana di libri firmata Geronimo Stilton e Wwf.

Cultura e sport
Il sostegno a iniziative culturali e sportive è per Conad ulteriore espressione del proprio essere impresa per la comunità, poiché significa promuovere i valori della condivisione e dello stare insieme, oltre ogni differenza. Una visione che PAC 2000A ha fatto propria anche nel 2018, destinando a questo tipo di attività oltre 722 mila euro. In ambito sportivo, la cooperativa ha sostenuto molte società: realtà più note ma anche piccole squadre che vivono lontano dai riflettori, settori giovanili e polisportive, con l’obiettivo di avvicinare i più piccoli allo sport, inteso come gioco e sana competizione. Nel professionismo, particolarmente significativo è il legame con la società pallavolistica maschile Sir Safety Conad Perugia, che nel 2018 ha portato a casa lo scudetto, la Coppa Italia e la Super Coppa, aggiungendo ai tre ori italiani anche un bronzo europeo nelle Final 4 di Champions. Risultati resi possibili non solo da un team straordinario – dal management, ai giocatori, allo staff tecnico – ma anche dalla partnership consolidata con la cooperativa. Tra i progetti culturali è da menzionare la sponsorizzazione di Umbria Jazz, una collaborazione di lungo corso che ha assunto la forma di un vero e proprio progetto di valorizzazione del territorio umbro, portato avanti da PAC 2000A insieme al Consorzio. All’interno della partnership tra Conad e Umbria Jazz, anche nel 2018 è stato dedicato uno spazio particolare alla promozione dei giovani talenti, attraverso il concorso Conad Jazz Contest. Una competizione aperta a musicisti under 30, italiani e stranieri, che ha messo in palio l’esibizione sul palco del Festival per i dieci finalisti, un assegno di 5 mila euro per il primo classificato e altri importanti premi. All’edizione dello scorso anno hanno preso parte 152 formazioni da 17 Paesi del mondo, per un totale di oltre 570 artisti in gara, con un’età media di 25 anni. A conquistare il primo posto è stata la band londinese Alex Hitchcock Quintet, seguita dal quintetto berlinese guidato dalla cantante e compositrice Natalie Greffel (2° classificato) e dal Jake Hart Trio (3° classificato), da Miami. Si sono invece aggiudicati il premio della Giuria Popolare gli italiani Lost in the supermarket: la band bolognese ha raccolto 11.278 voti sugli oltre 40 mila espressi dalla community online, aggiudicandosi un buono del valore di 500 euro da utilizzare per la registrazione del proprio album in una sala di incisione professionale. Confermato anche il premio per il singolo musicista ritenuto più promettente – la partecipazione alla Berklee Summer School at Umbria Jazz Clinics – andato nel 2018 a Gabriele Ghelardi, di appena 13 anni, dalla Toscana.

Da Annual Report 2018 PAC 2000A