Se cerchi prodotti, volantini e punti vendita - Conad.it

Chi Siamo

Conad – acronimo di Consorzio Nazionale Dettaglianti – è la più ampia organizzazione di imprenditori indipendenti del commercio al dettaglio presente in Italia.

Approfondisci
Annual Report

Annual Report 2022

Scopri di più

Le Cooperative

Gli imprenditori associati costituiscono le Cooperative, le quali operano nelle diverse aree del Paese, coordinano l’attività commerciale a livello territoriale e offrono agli associati servizi amministrativi, logistici e finanziari.

Approfondisci

Sosteniamo il futuro

Ci impegniamo costantemente a contribuire alla crescita del nostro Paese, avvicinandoci con forte sensibilità a temi ambientali e promuovendo la produzione nazionale.

Approfondisci
Bilancio di Sostenibilità 2022

Bilancio di Sostenibilità 2022

Scopri di più

News e approfondimenti

Iniziative, posizioni, dichiarazioni e approfondimenti che riguardano il sistema cooperativo Conad.

Approfondisci

Conad Centro Nord e Conad Nord Ovest con il patrocinio di Legacoop Nazionale a supporto della popolazione ucraina

Donati circa 7.900 Kg di prodotti alimentari e beni di prima necessità in favore delle persone colpite dall’emergenza.

Fra Pashali e Fra Benedetto_Shargorod.jpg

20 febbraio 2023 – Ancora un gesto di solidarietà da parte del mondo Conad: nel mese di gennaio le Cooperative Conad Centro Nord e Conad Nord Ovest hanno promosso una missione umanitaria, patrocinata da Legacoop Nazionale, che ha permesso di consegnare direttamente nel territorio ucraino circa 7.900 Kg di prodotti alimentari e non, destinati alla popolazione colpita dal conflitto.

Un’iniziativa di non facile realizzazione, durata oltre dieci giorni, che ha raggiunto il successo sperato grazie all’attivazione di una vera e propria movimentazione di associazioni umanitarie. Il viaggio, infatti, ha visto il coinvolgimento di numerose realtà territoriali che operano a livello internazionale come la Caritas Diocesana (Polacca) che, presso la sede di Lezajsk in Polonia, ha frazionato il carico per agevolare il trasporto della merce e facilitare il passaggio doganale polacco fino all’Ucraina raggiungendo numerose destinazioni;  le strutture dei Frati Francescani di Shargorod che hanno distribuito i beni alle famiglie che vivono in situazioni di estrema vulnerabilità anche a causa delle rigide temperature, il razionamento dell’energia elettrica presente nel massimo per sei ore al giorno, e la scarsità di fonti proteiche che aumentano le situazioni cagionevoli di salute; le strutture dei Frati Francescani di Konotop, una città che verte in condizioni estremamente critiche, occupata dall’esercito russo nelle prime fasi del conflitto a soli 80 km, in linea d’aria, dal confine russo e la città di Kharkiv, città che prima della guerra era un importante centro universitario e che ora è in stato di allerta e oggetto di numerosi conflitti. La collaborazione e partecipazione attiva di Conad Nord Ovest e Conad Centro Nord, con il patrocinio di Legacoop e l’azione di coordinamento di partner di fiducia, ha poi amplificato il risultato finale, grazie ad un prezioso lavoro condiviso e di squadra.

“Coerentemente alla missione di Conad come impresa socialmente responsabile e come segnale di vicinanza alla popolazione ucraina abbiamo continuato in questo anno ad inviare il nostro sostegno con aiuti concreti. Per noi questa è una delle tante spedizioni umanitarie che abbiamo messo in campo, l’ultima è stata lo scorso luglio.”  Spiega Ivano Ferrarini, Amministratore Delegato di Conad Centro Nord e continua: “Aiutare le persone che vivono in una situazione di emergenza umanitaria in un altro Paese significa essere una vera Comunità, la migliore espressione di noi stessi e l'essenziale per il nostro futuro”.

“La situazione drammatica che sta vivendo il popolo ucraino ci tocca profondamente. – Dichiara Adamo Ascari, Amministratore Delegato di Conad Nord Ovest – Vicinanza e solidarietà sono alcuni dei valori che caratterizzano la nostra Cooperativa e che ci hanno guidati nel portare avanti questa missione con un unico obiettivo: supportare concretamente la popolazione Ucraina colpita dalla guerra. Per noi essere a fianco delle persone significa agire concretamente non solo sul territorio in cui operiamo ma anche oltre i confini con un’attenzione particolare rivolta alle persone più vulnerabili.”

“Fino dai primi giorni dell’invasione dell’Ucraina – sottolinea Mauro Lusetti, Presidente di Legacoop nazionale – Legacoop si è attivata promuovendo un’azione di solidarietà, che ha visto protagoniste le cooperative associate, per dare aiuto alla popolazione civile, quella che paga il prezzo più alto di ogni conflitto. A fine 2022 abbiamo lanciato un nuovo appello per aiutare la popolazione ad affrontare l’emergenza inverno. In questo ambito, assume un rilievo particolare l’iniziativa di Conad Centro Nord e Conad Nord Ovest, che ringraziamo di cuore per aver dato, ancora una volta, una bella testimonianza concreta di solidarietà, valore fondante dell’esperienza cooperativa”.

Un progetto che conferma l’impegno e la sensibilità delle due Cooperative Conad pronte a rendersi nuovamente partecipi e a portare sostegno alle persone e alle comunità. Un ulteriore tassello che si aggiunge e da seguito all’iniziativa “Sosteniamo la Pace”, promossa del gruppo Conad e che lo scorso marzo ha organizzato una raccolta fondi su tutto il territorio nazionale a favore della Croce Rossa, da sempre in prima linea per offrire assistenza sanitaria e portare beni di prima necessità in contesti di crisi ed emergenze umanitarie. Grazie al contributo di clienti, soci, collaboratori e Cooperative Conad, proprio lo scorso marzo, tramite Fondazione Conad Ets, furono donati 1,9 mil di €, destinati a sostegno di tutte quelle famiglie colpite dalla guerra che sono state costrette ad abbandonare la propria casa per cercare ripari più sicuri.

Anche oggi più che mai c’è bisogno della forza della Comunità e l’impegno dedicato alle popolazioni colpite dall’emergenza è testimonianza delle azioni concrete dell’insegna nei confronti delle Persone, perché è sempre più importante continuare a credere nella vicinanza e nella solidarietà